Il Movimento 5 Stelle propone disegno di legge per la liberalizzazione della cannabis

I disegni di legge sono stati presentati dai senatori pentastellati Matteo Mantero e Lello Ciampolillo. E’ prevista la possibilità di coltivare fino a quattro piante di cannabis nella propria abitazione.

I senatori del Movimento 5 stelle Mantero e Ciampolillo hanno depositato due disegni di legge con oggetto la cannabis.

“Uno riguarda i pazienti e quindi la coltivazione di 4 piantine per chi utilizza la cannabis per trattare le proprie patologie. Quindi coloro che sono già in possesso della prescrizione medica o il piano terapeutico che dà l’accesso alla dispensazione di cannabis nelle farmacie, con questo disegno di legge potrebbero coltivare fino a 4 piante nelle proprie case” spiega il senatore a dolcevitaonline.it

Questo disegno di legge serve per evitare che le persone, compresi i pazienti nei momenti in cui la cannabis nelle farmacie scarseggia, si debbano rifornire presso il mercato nero.

L’altro ddl invece prevede la coltivazione domestica di 4 piante  di cannabis a tutti i maggiorenni e quindi per puro scopo ricreativo.

“Vogliamo sancire il diritto alla coltivazione perché a mio avviso è impossibile vietare la natura e quindi una pianta. Nel caso di specie parliamo di una pianta che, anche se droga leggera, non ha mai fatto male a nessuno. Come è possibile pensare di vietare una droga leggera come la cannabis in uno stato come l’Italia, dove sono legali droghe pesanti come il tabacco e alcol?” prosegue il senatore.

Le due leggi non sono ancora state calendarizzate, ma il senatore ha assicurato che chiederà la discussione urgente delle due leggi o di iniziare almeno da una delle due.

Nel frattempo non ci resta che ammirare paesi sicuramente più evoluti rispetto al nostro in questa determinata materia, come Canada, Stati Uniti, Olanda, ecc. i quali hanno già liberalizzato il consumo di cannabis a scopo creativo.